Salmone al Forno


Oggi ho pensato di proporvi una ricetta di pesce molto facile che preparo spesso (specialmente quando ho ospiti): il Filetto di Salmone al Forno.
Mi piace molto perchè è una ricetta veloce, sempre gradita e che richiede solo un pochino di pratica.

Tutto quello che vi serve per iniziare è un filetto di salmone (io di solito calcolo 150-200gr per porzione), qualche spezia, un limone, un filo d'olio e un coltello seghettato.
Per rendervi le cose ancora più semplici, aggiungo anche qualche utile foto passo passo.


Dopo aver grattato via le squame e sciacquato il pesce sotto l'acqua fredda, ci prepariamo ad inciderlo.
Questa operazione serve per permettere al pesce di cuocere uniformemente e per insaporitlo meglio.
Stringendo il filetto con una mano (per accentuare ancora di più il lato "panciuto"), si applicano delle incisioni profonde circa 1cm e a una distanza di 1,5-2cm dal lato della pelle.
In genere per velocizzare non uso un tagliere (anche perchè incido solo superficialmente, non fino in fondo), faccio questa operazione direttamente sulla carta da forno nella teglia (prestando ovviamente molta attenzione). 


Una volta inciso il pesce, ungo la carta da forno con un cucchiaino d'olio (opzionale), delle spezie e poco sale grosso, per poi strofinarci sopra il pesce da entrambi i lati assicurandomi che le varie incisioni siano condite con un pochino di sale e spezie.


Per finire, copro con qualche fettina sottile di limone e inforno a 180° per 12 minuti (in forno preriscaldato).
Una volta pronto, taglio il salmone a fette e lo servo ancora con la pelle (viene via davvero facilemente) e con una fettina di limone, magari accompagnato dalle patate al forno o da un'insalata mista.

Note e Accorgimenti
  • Comprare pesce sfilettato - Per capire se il pesce sfilettato è davvero fresco, non mi baso tanto sul colore (che varia un pochino in base alla provenienza del salmone), quanto più sull'odore e sulla tonicità del pesce. Il salmone fresco dovrebbe avere una polpa soda e non dovrebbe avere quell'odore forte (e sgradevole) di pesce.
  • Accompagnamento - In genre preferisco non preparare un primo se faccio il pesce al forno, ma piuttosto servirlo insieme a un paio di contorni diversi (verdure al vapore, patate al forno o insalata) e a qualche pane particolare. Non dimenticata la maionese, magari con un pochino di erba cipollina o una punta di senape.
  • Cottura - Per cuocere 350g di filetto di salmone ci vogliono circa 12 minuti. Per filetti più grandi (o meglio, più spessi) potrebbere volerci qualche minuto di più. Quando il salmone è cotto, la pelle si toglie facilmente, la polpa è tenera ed il colore diventa di un rosa più chiaro.
  • Spezie & Erbe - In genere amo condire il pesce con un misto di erbe provenzali e scorzetta di limone, ma potete usare quello che preferite. Vanno benissimo rosmarino, aneto, santoreggia, maggiorana, timo (poco e meglio se fresco), basilico e origano in base alle vostre preferenze.
Qual'è il vostro piatto forte (di pesce)? Avete qualche nuova ricetta da consigliarmi?

Spero che questa ricetta possa esservi utile. A presto...

8 commenti:

  1. Rispondo qui per il tuo post Pausa Caffè....primo, perché proprio oggi ho postato la mia dichiarazione d'amore per Gene Kelly e mi sembrava giusto dirtelo, visto l'argomento lanciato. E poi perché anche io potrei tranquillamente essere considerata "malata" di ballo visto che un paio d'anni fa ho sofferto di dipendenza da Tango, frequentando un corso che mi ha aperto un mondo. Sono felice di avere scoperto il tuo blog. Ti segue con piacere. Un abbraccio, Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Patty,
      Grazie per il commento, mi fa sempre piacere sapere qualcosa di più sulle persone che leggono il blog... e la dipendenza da Tango sembra davvero interessante! A presto. :)

      Elimina
  2. mamma mia...che meraviglia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Isabel,
      Mi fa piacere che ti piaccia... :)

      Elimina
  3. il pesce non è il mio forte, ahimè! però mi viene molto bene il merluzzo con i capperi, che è semplice da fare e molto gustoso. uso i filetti di merluzzo congelati, lasciandoli scongelare prima. ecco come si fa: si mette a rosolare un battuto di aglio e prezzemolo in un tegame con un po' d'olio d'oliva; si aggiunge il merluzzo, che va salato, pepato e fatto rosolare. si aggiunge vino bianco, lasciandolo evaporare, e poi un po' di passata di pomodoro; quando è quasi cotto, si aggiunge una spolverata di origano e qualche cappero, lasciando insaporire un paio di minuti. purtroppo non ti so dire le quantità, perchè ormai lo faccio a occhio da molti anni! considera che in mezz'oretta è pronto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Guchi,
      Tranquilla, anche senza quantità si capisce benissimo. L'inizio della ricetta ricorda molto un piatto che ho preparato qualche sera fa: lo spezzatino di tonno con patate... anche se in questo caso si va avanti a bagnare con il brodo per una trentina di minuti. Davvero ottimo. :)

      Elimina
  4. Il salmone mi piace molto e lo preparo spesso, anche come fai tu, con le fettine di limone, a volte aggiungo anche le arance. E' un piatto sempre molto gradito! :-)
    Bello il tuo blog, vado a farmi un giretto...:-)
    A presto e un bacio!

    RispondiElimina
  5. Grazie Giovanna,
    I commenti e i consigli qui sono sempre graditi. A presto. :)

    RispondiElimina

Grazie per essere passato dal mio blog.
Lascia un commento e sarò felice di risponderti.

Post più popolari